3 Dicembre 2021

A 232 enti è preso un infarto

Come è ormai noto, nella politica nostrana è tutto un tira e molla. La manovra à la grecque, tutta lacrime e sangue, del ministro Tremonti, prevedeva tagli ai finanziamenti di ben 232 istituzioni, fondazioni, organizzazioni culturali, piccole e grosse, bene e male amministrate, non importava, bastava che facessero cultura e allora ‘zac’, un bel taglio in arrivo. Questo taglio alla fine è stato stralciato dalla manovra, ma saranno ancora vivi dopo il coccolone i presidenti degli enti in questione?

Rimane comunque in sospeso l’abolizione dell’ETI, l’Ente Teatrale Italiano, che dopo 30 anni di onorata (?) carriera potrebbe dissolversi all’interno del Ministero dei Beni Culturali.

Il testo della manovra.

Aggiornamenti vari

Un breve aggiornamento sulla situazione del decreto sulle Fondazioni Lirico-Sinfoniche e sulla legge quadro per lo spettacolo dal vivo.

In pensione a 45 anni.

Uno degli aspetti meno discussi del decreto Bondi sulle Fondazioni Lirico-sinfoniche è l’abbassamento del limite per il raggiungimento dell’età pensionabile dei danzatori. Una norma che riguarda tutti, non solo gli impiegati degli enti lirici.

Risorse on-line:

Il decreto 64 del 30 aprile 2010

Flash! Primo decreto di riforma Fondazioni Lirico-Sinfoniche

Fissata oggi per decreto l’età pensionabile per tersicorei e ballerini a 45 anni di età.

Link al testo dell’annuncio