20 Aprile 2019

DanceMe – Migrations

Residenza internazionale che ha visto la partecipazione di 6 danzatori/danzatrici da Italia (Daniele Ninarello, Elisa Sbaragli, Antonio Marino), Cuba (Kat Hernandez), Stati Uniti (Brian Mc Neal) e Giappone (Aya Toraiwa). Abbiamo chiesto ai danzatori di confrontarsi con il tema delle “migrazioni”. Su questo tema hanno ricevuto il tutoraggio di sociologi e studiosi, come Alessandro Cavalli (Humboldt Universität) e Maria Grazia Gambardella (Università di Milano – Bicocca).

 

Il progetto si è svolto inizialmente on-line, con l’ausilio dell’app DanceMe, successivamente abbiamo organizzato una residenza presso il teatro Sociale di Camogli, dove abbiamo presentato una delle sei performance create, “Difficilissimo” di Antonio Marino.

 

Altre due performance, “Miscanthus and Blackbird” di Aya Toraiwa e “Attraverso” di Elisa Sbaragli, sono state presentate successivamente presso li Festival “Wam!” di Faenza, “Suq” di Genova e “Più che Danza” di Milano.