30 aprile 2017

Critica in MOVimento 2016

Critica in Movimento

 

C’era una volta un giovane aspirante critico che decise di fare una video-critica in rotta verso Critica in MOVimento, una critica nella quale si respira aria nuova, che sposa a pieno l’idea del DIWO – Do It With Others [Createlo insieme agli altri] – di Zach Lieberman, creatore di innovativi software di eye-tracking, il quale afferma: “Abbiamo bisogno di pensare al processo artistico come ad un laboratorio dove stiamo lavorando insieme svolgendo delle attività di ricerca”.

Leggendo la critica parruccona sui giornali importanti, la nostra impressione è che purtroppo non esiste uno straccio di rapporto/contatto tra autori e critica. Spesso si parla di un film senza addirittura averlo visto.

Invece i giovani ragazzi di Critica in MOVimento ci ricordano che il critico dovrebbe essere un vero e proprio contributo al processo produttivo in senso lato. Nella loro video-critica creano quasi un filo diretto con il regista, discutendo a tu per tu, spiegando le proprie ragioni, con la convinzione di lavorare dalla stessa parte della barricata, anche se dialetticamente. 

Buona visione!

 

Clicca qui per vedere i video partecipanti all’Edizione 2016 di Critica in MOVimento.

 

Non c’è bisogno di essere “critici laureati” per dare voce a emozioni e spunti di riflessione, positivi e negativi. Basta la fotocamera di uno smartphone per realizzare una critica in forma di video di uno spettacolo o di un film a cui hai assistito.

Per dare voce alla critica “dal basso” torna il Premio Critica in MOVimento, che per l’edizione 2016 prevede due sezioni:

  • DanceMe
  • Docunder30

Sezione DanceMe

Come partecipare

  1. Guarda su Studio28 TV a questo link la performance di Paola Ponti co-creata dagli utenti dell’app DanceMe di Perypezye Urbane.
  2. Entro lunedì 9 gennaio 2017  incolla nel form che trovi  qui sotto il link della tua video-recensione, dopo averla caricata sul tuo profilo Youtube o Vimeo.

Sezione Docunder30

Come partecipare

  1. Scegli il film che vuoi recensire tra quelli proiettati a Docunder30 X edizione (Bologna, 15-18 dicembre 2016).
    Attenzione! Devi esserne stato spettatore in prima persona.
  2. Realizza un video che esprima in modo creativo la tua critica al film scelto
  3. Entro lunedì 9 gennaio 2017  incolla nel form che trovi  qui sotto il link della tua video-recensione, dopo averla caricata sul tuo profilo Youtube o Vimeo. Ricorda che puoi partecipare con una o più video-recensioni.

I premi

  • Premio alla Miglior Video-recensione di un film proiettato a Docunder30 X edizione: 500 euro
  • Premio alla Miglior Video-recensione della performance DanceMe di Paola Ponti: 500 euro.

Ti ricordiamo che la partecipazione al Premio è, come sempre, gratuita!

Cos’è una video-recensione? Puoi guardare questo video tutorial, o dare un’occhiata ai partecipanti delle edizioni precedenti per farti un’idea!

 

 

docunder30

danceme-icon