21 Luglio 2019

DanceMe performance – Paola Ponti

Al termine della residenza virtuale sull’app DanceMe di Perypezye Urbane, la danzatrice e coreografa di Faenza Paola Ponti ha presentato nella sua città il 2 dicembre 2016 la performance sviluppata con il contributo degli utenti dell’applicazione.
Ora è possibile partecipare con una video-critica della performance al contest Critica in MOVimento, che mette in palio 500 euro!

Concluding her online residency on the DanceMe app created by Perypezye Urbane, dancer and choreographer Paola Ponti showcased in Faenza (Italy) on 2 December 2016 the performance developed with creative contributions from the app’s users.
Now you can take part in the Critica in MOVimento contest, awarding 500 euros for the best video-critique of the performance!

Photo: Mélina Aldrovandi

DanceMe performance by Paola Ponti – live streaming

Paola Ponti e Perypezye Urbane
Vi invitano alla visione via streaming di
DanceMe
parte finale – la Performance
venerdì 2 dicembre 2016 ore 19.00
Faenza – Piazza del Popolo

Al termine della residenza virtuale attualmente in corso sull’app DanceMe, la danzatrice e coreografa di Faenza Paola Ponti presenta nella sua città la performance sviluppata con il contributo degli utenti dell’applicazione.  La performance sarà trasmessa in live streaming sulla pagina Facebook di Perypezye Urbane.

Dopo aver seguito la diretta, tutti gli utenti dell’app DanceMe potranno partecipare al contest Critica in MOVimento, che mette in palio 500 euro per la migliore video-critica della performance.

 

The performance currently being developed by Paola Ponti within her online residency on the DanceMe app will be live-streamed on the Facebook page Perypezye Urbane.. You are invited to watch.

After the livestream, DanceMe app users can take part in the ‘Critica in MOVimento’ contest, awarding 500 euros for the best video-critique of the performance.

La Danza in 1 Minuto

Il video girato da Paola Ponti a Berlino “What Space Does Not Remember”, una produzione di Perypezye Urbane, è stato selezionato per il concorso La Danza in 1 Minuto 2015!

Se ti piace, puoi votarlo a questo link cliccando sul video (è il numero 10) e inserendo la tua e-mail. Il tuo voto può essere determinante!
Condividi la tua preferenza sui tuoi profili social e spargi la voce tra i tuoi amici!

The video filmed by Paola Ponti in Berlin “What Space Does Not Remember”, produced by Perypezye Urbane, has been selected for the contest La Danza in 1 Minuto 2015!

If you like it, you can vote here by clicking on the video (numero 10 in the list) and writing your e-mail in the form. Your vote may be decisive!
Share your preference on your social profiles and spread the word among your friends !

Radici: #DividedLand

Micro porzioni di terra, segmenti di appartenenza, spazio mosaico.
Terra dura per il corpo, non accoglie una interazione fluida.
Il corpo deve proteggersi nell’incontro, sostenersi maggiormente dalla trazione della gravità, la morbidezza viene ferita e scorticata. Ogni tassello di mosaico è di una ricchezza tale che concede la presenza del corpo e del movimento solo se necessario.

Paola Ponti (Compagnia Iris) e Stefano Tedioli ci regalano nuovi frammenti di Gozo all’interno del format RADICI realizzato grazie a ShareCulture Creative Mobility. Buona visione!