10 Agosto 2020

Barokthegreat

Barokthegreat è una formazione che opera nel vasto bacino della performing art. Fondata nel 2008 dalla musicista Leila Gharib e dalla danzatrice-coreografa Sonia Brunelli, si muove ponendo un particolare accento verso la radice mentale del movimento, la fisicità e funzione rituale della musica e l’architettura dello spazio come dispositivo abitativo. Realizzano le seguenti produzioni: The Origin (2008), Barok (2009), Wrestling – intuizioni sul mondo in attesa che diventino una costruzione compiuta (2010), Russian Mountains (2011), Fidippide (2011), Indigenous – dramma sonoro (2012), L’attacco del clone (2013). Dal 2012 Barokthegreat propone un programma sperimentale a durata annuale per danzatori e performer nella città di Verona, dove il gruppo attualmente vive e lavora. Con il progetto editoriale Indigenous, Barokthegreat inaugura la produzione di piccoli formati su carta che, con la serie di stickers, contribuiscono a definire l’immaginario del gruppo attraverso la collaborazione con artisti, designer e scrittori.

Marco Berrettini

M.berrettini sub from Luna Paese on Vimeo.

 

Marco Berrettini, coreografo italo-tedesco. All’età di 15 anni, in Germania, è stato campione nazionale di disco-dance. Formatosi come danzatore alla London School of Contemporary Dance e alla Folkwangschulen di Essen con Pina Bausch, ha studiato scienze teatrali, etnologia europea e antropologia culturale. Il suo percorso di interprete è tanto eterogeneo quanto lo sono le fonti che ispirano le sue coreografie. Ha danzato in una compagnia jazz, in un corpo di balletto classico e nelle compagnie di danza contemporanea di Georges Appaix, François Verret, Noémie Lapsezon. Nel 1986 fonda la compagnia Tanzplantation, ribattezzata nel 2000 *Melk Prod., con cui ha all’attivo più di venti creazioni, tra cui No paraderan (2004), L’Opérette sans sous, si… (2006) *MELK PROD. goes to New Orleans (2007) Si, viaggiare (2011).
Marco parla dell’inizio del suo percorso coreografico, della compagnia *Melk Prod. e degli spettacoli Multi(s)me, No paraderan e dell’ultima creazione Ifeel2 (2012).

Marco Berrettini is a German and Italian coreographer. He was the German champion of disco-dance. He trained in London School of Contemporary Dance and in Folkwangschulen with Pina Bausch, he studied theater, european ethnology and cultural anthropology. He danced with a jazz company, of classical ballet and with George Appaix, Francois Verret, Noémie Lapsezon. In 1986 he founded the company Tanzplantation, renamed *Melk Prod. in 2000.
Marco speaks of the beginning of his choreographic path, of the company *Melk Prod, of the productions Multi(s)me, No paraderan and of the latest creation Ifeel2 (2012).

Un’OCA da 50 mila euro per Esterni. E la crisi?

Puntata speciale del Notiziario Culturale di Studio28 Tv, dedicato a Milano e alle Officine Creative Ansaldo (OCA). Incontriamo Alessandro Da Rold, redattore de Linkiesta, che primo (e forse unico) ha pubblicato la notizia dell’affidamento a Esterni della 3 giorni dell’OCA, per un corrispettivo di 50 mila euro. Una determina dirigenziale, quella di cui parliamo con Alessandro, dubbia, confusa e imprecisa. E’ così che vogliamo che funzionino le cose in un’amministrazione che fa della trasparenza una delle proprie parole chiave?

Il link all’articolo di Alessandro: clicca qui

Il link alla risposta di Alessandro al Comune: clicca qui

Il link alla determina dirigenziale del Comune: clicca qui

Il link all’invito pubblico del Comune di Milano: clicca qui

Il link al sito di Esterni: clicca qui

Alessandro Da Rold su twitter: clicca qui

Macao e il bene comune

Notiziario Culturale di Libero Pensiero di Studio28 Tv.
I titoli della settimana:
– Ancora Macao, dallo sgombero alla nuova occupazione, fino allo sgombero di palazzo Citterio
– Cultura Bene Comune: cosa vuol dire?
– Moving’ up, notizie dall’informagiovani di Milano