24 ottobre 2017

Questa legge risorgerà

Emilia De Biasi, deputata del PD, ci spiega come la legge quadro per lo spettacolo dal vivo sia naufragata in seguito allo scioglimento delle Camere.
Come la riproporrà nella prossima legislatura?
Con l’on. De Biasi approfondiamo anche il tema del Progetto Grande Brera, cui sembra lo Stato italiano avrebbe destinato solo 23 milioni di euro.

Da Macao a Creative Europe


Il secondo numero del notiziario culturale di Studio28 Tv:

– Macao, lo sgombero

– Il ddl sullo spettacolo dal vivo: approvato dalla VII commissione, bocciato dalle Regioni

– Creative Europe: il Consiglio dà il via libera sui contenuti

La danza non è uno sport!

Francesca Bernabini, presidente di AGIS – Federdanza, interviene al convegno di presentazione della Legge Quadro per lo Spettacolo dal Vivo, chiedendo spiegazioni sul perchè non siano stati inseriti nella bozza di Legge provvedimenti che sciogliessero l’annoso dilemma della scuole di danza italiane, se cioè costituirsi come Associazioni Sportive Dilettantistiche (e quindi entrare nell’area di influenza del “colosso” CONI) oppure come formazioni imprenditoriali più prettamente culturali e artistiche. Questo riguarda tantissime scuole di danza classica, moderna e contemporanea che, costituendosi come ASD, ricevono notevoli benefici fiscali, ma fanno passare il messaggio che la danza sia uno sport, anzichè un’arte. E per voi la danza è sport o arte?

La legge che ancora non c’è

Giovedì 15 Marzo 2012 i relatori della Legge Quadro per lo Spettacolo dal Vivo hanno spiegato al pubblico presente le novità e le modifiche apportate alla bozza di Legge. Una legge che costerà allo Stato solo 10 milioni di euro e che con tutta probabilità non graverà sul già bersagliato FUS. Si aspetta solo il via libera della Commissione Bilancio.
Scarica il NUOVO TESTO Legge Spettacolo dal Vivo