12 Dicembre 2019

La danza, l’arte, la politica

 

Intervistiamo Eugenia Casini Ropa, critica, studiosa e storica della danza. Prima laureata del Dams di Bologna, nel 1988 scrive “La danza e l’agitprop”, che ha deciso di ripubblicare in formato digitale nel 2013.
Con lei parliamo della danza, del rapporto tra danza, digitale e sfera etico-politica.
Parliamo anche della petizione “La danza non è uno sport“, promossa da Federdanza – Agis.

Il video è frutto dell’incontro con Eugenia Casini Ropa per realizzare la rubrica BookMe di S28Mag.

Luci e Ombre di N.I.D. Platform

I titoli di questo numero:

– NID Platform, luci e ombre della nuova piattaforma della danza italiana.

Vai al sito di N.I.D. Platform.

Scarica il comunicato di CReSCo su N.I.D. Platform

– Viva Performance Lab: la scena culturale di Cosenza rinasce grazie a un progetto europeo.

Vai al sito di VIVA Performance Lab.
– Europa: Erasmus in crisi, il bilancio è rimandato, la deriva ungherese.
– Informagiovani: opportunità per i giovani nel mese di Dicembre.

 

NID: una nuova opportunità per la danza italiana

!! Scarica il bando per la NID – Nuova Piattaforma della Danza Italiana cliccando qui !!

!! Scarica il questionario Aidap sulle Residenze di Danza, cliccando qui !!

I titoli della settimana:
– Le fondazioni bancarie si uniscono per creare un bando che farà storia.
L’intero servizioL’intervista a Andrea Rebaglio (area Arte e Cultura Fondazione Cariplo)

– Tutta la verità su ACTA. Verso un’ Europa antiproibizionista?
L’intero servizioL’intervista a Giovanni Ziccardi (professore e autore di Hacker. Il richiamo della libertà, Marsilio 2011)

– I sindacati scrivono alla Fornero. Attenzione alla riforma dell’INPS!
L’intero servizio

– La piattaforma della danza. Una nuova opportunità per la danza italiana?
L’intero servizio

La danza non è uno sport!

Francesca Bernabini, presidente di AGIS – Federdanza, interviene al convegno di presentazione della Legge Quadro per lo Spettacolo dal Vivo, chiedendo spiegazioni sul perchè non siano stati inseriti nella bozza di Legge provvedimenti che sciogliessero l’annoso dilemma della scuole di danza italiane, se cioè costituirsi come Associazioni Sportive Dilettantistiche (e quindi entrare nell’area di influenza del “colosso” CONI) oppure come formazioni imprenditoriali più prettamente culturali e artistiche. Questo riguarda tantissime scuole di danza classica, moderna e contemporanea che, costituendosi come ASD, ricevono notevoli benefici fiscali, ma fanno passare il messaggio che la danza sia uno sport, anzichè un’arte. E per voi la danza è sport o arte?