12 Dicembre 2019

#ScuolaDigitale: intervista a Roberto Casati e Frieda Brioschi

In queste ore si è riaperto il dibattito sui libri digitali a scuola. La Ministra Maria Chiara Carrozza avrebbe deciso di rimandare fino al 2016 il passaggio obbligato al digitale nelle scuole. Il nuovo numero di S28Mag, Nativi E Digitali, uscito venerdì, anticipa e approfondisce il tema dell’uso del digitale nelle scuole. Nel video si confrontano Roberto Casati, autore del libro “Contro il colonialismo digitale” pubblicato da Laterza e Frieda Brioschi, presidente di Wikimedia Italia.

Vi lasciamo alla visione, invitandovi ad ascoltare con attenzione le parole di Roberto Casati, che sembrano premonitrici rispetto alle decisioni del ministro:

“Non ha senso parlare dell’introduzione del digitale nella scuola senza un progetto pedagogico. Mettere un tablet nelle mani di ogni alunno non significa nulla se poi non si elabora un ragionamento su quello che si fa con quel tablet”

E voi cosa ne pensate? 

Etnico sarai tu!

Il quarto numero di S28Mag è dedicato al tema dell’intercultura. Cosa significa “immigrato di seconda generazione”? Chi sono i cittadini di uno stato? Qual è il ruolo della politica e della cultura nel capire diritti e doveri dei cittadini.

S28Mag ha affidato questo tema alla redazione di Yalla Italia, il web magazine delle seconde generazioni. La Sfida Doppia questa volta vede interagire Riccardo Bonacina, giornalista e direttore di Vita e Paolo Branca, islamista all’università Cattolica di Milano.

Su S28Mag trovi anche gli articoli di Andrea Boutros e Zeina Ayache, i due collaboratori di Yalla che hanno lavorato al progetto:
Cross Generation: che fatica
Etnico sarà tuo padre

Stefano Boeri: beni culturali e urbanità

Stefano Boeri ha 56 anni, se gli si chiede la sua professione risponde “oggi politico, ieri architetto”. Il suo ultimo libro è Fare di più con meno (Il Saggiatore, 2011). L’ultimo libro che ha letto è Kafka sulla spiaggia di Haruki Murakami. Guarda l’intervista e leggi l’approfondimento su S28Mag, in cui dialoga con Salvatore Settis sul tema “Beni Culturali”.

La voce di Boeri: http://mag.studio28.tv/mag/lo-spazio-della-politica-intervista-stefano-boeri/

La voce di Settis: http://mag.studio28.tv/mag/intervista-salvatore-settis-beniculturali/

Bene comune, professori a confronto


Alessandro Hinna è un economista, Ugo Mattei un giurista. Il primo è stato tra gli artefici del bando del Comune di Cagliari che mette a bando la progettazione e la gestione di cinque spazi pubblici. Il secondo ha aiutato il Teatro Valle Occupato a trovare una forma giuridica (la Fondazione) per dare continuità e struttura all’occupazione di più di un anno fa.

Nella rubrica Sfida Doppia del primo numero di S28 Mag li abbiamo intervistati chiedendo loro di rispondere alla domanda “Cos’è il bene comune?” . Guarda il video e navigalo grazie al menu interattivo. Sentirai le loro autopresentazioni e la loro opinione sul bando di Cagliari, sul Teatro Valle, su Macao e sui metodi per far sì che la cultura possa essere davvero un bene comune.

Per approfondire la linea di pensiero alla base dei loro ragionamenti leggi anche Progettare per vincere (un approfondimento sul metodo del project financing applicato alla cultura) e I Robin Hood della cultura (una panoramica sulle origini e l’uso dell’espressione bene comune).