22 Ottobre 2019

5 criteri 5 per le convenzioni di Milano

 

Nella commissione cultura del Comune di Milano del 3 febbraio, Stefano Boeri e Antonio Calbi presentano il nuovo sistema delle convenzioni teatrali del Comune di Milano, fiore all’occhiello del sistema teatrale meneghino dal lontano 1989.
5 nuovi criteri serviranno a selezionare i teatri che entreranno in convenzione con il Comune, ricevendo così un finanziamento annuale. Cosa ne pensate?

L’organigramma è servito


Tra new entry e riconferme, segnaliamo l’inserimento della Direzione Cultura nella più grande area Sviluppo Economico, la nascita del progetto “Fabbrica del Vapore” e il nuovo servizio a sostegno del patrimonio artistico e dei progetti innovativi. Nulla di nuovo per il momento, invece, sulle modalità di accesso ai finanziamenti.

Il Lirico? Tutto da rifare.


L’Assessore alla cultura di Milano, Stefano Boeri, risponde alle osservazioni e alle domande dei consiglieri. Quattro i punti principali toccati: lo sportello unico per i permessi e le licenze, il destino di Palazzo Dugnani, il teatro Lirico e le industrie creative.

Un piano per la Cultura


L’assessore alla cultura di Milano, Stefano Boeri, presenta in Commissione Cultura le linee guida per i prossimi anni.
Accanto a uno sviluppo più coerente degli spazi “istituzionali”, Boeri prospetta un sistema culturale diffuso su tutto il territorio, in cui avranno un ruolo chiave le biblioteche, le scuole e le 59 cascine presenti in città.